CAMPIONATO ITALIANO MAESTRI 2019

Sestola (MO), 25-26 marzo 2019

amsi_rs.jpg

53° CAMPIONATO ITALIANO MAESTRI
25-26 marzo 2019
Sestola (MO)

Ancora oggi dopo oltre 50 anni il Campionato Italiano Maestri rimane un appuntamento imperdibile: oltre ad essere un evento all'insegna dello sport e della sana competizione ad alti livelli per i professionisti della neve, la Manifestazione diventa occasione per passare qualche giorno insieme a colleghi e amici prima della conclusione della stagione invernale.
Lo scudetto tricolore per un Maestro di Sci è sinonimo di prestigio, sia nei confronti dei colleghi professionisti sia verso i propri allievi.


 (Aggiornamento del 03/11/2019)

42° GRANPREMIO GIOVANISSIMI e 53° CAMPIONATO ITALIANO MAESTRI

Le due importanti manifestazioni nazionali Amsi (Gp. Giovanissimi e Camp. Ita Maestri) avranno luogo il prossimo marzo in Emilia Romagna, a Sestola in collaborazione con la stazione Piane di Mocogno.
Da sempre rappresentano un significativo momento di promozione e di avvicinamento tra il mondo dei bambini (sono 1.600 i piccoli finalisti) con le rispettive famiglie, le Scuole Italiane Sci e i Maestri di Sci d’italia.

Modena SKIPASS 2018 – AMSI
L’Associazione Maestri Sci Italiani informa i media che la 42a Finale Nazionale del GranPremio Giovanissimi e il 53° Campionato Italiano Maestri Sci avranno luogo il prossimo marzo nella località modenese di Sestola rispettivamente dal 22 al 24 e il 25 e 26.
Per entrambi gli Eventi, a livello organizzativo, AMSI collabora con realtà locali quali Scuola Italiana Sci Sestola.

SESTOLA LA PERLA VERDE DELL’APPENNINO
Paese simbolo del turismo estivo e invernale Sestola nel dopoguerra è stata da subito considerata la perla verde dell’Appennino per la sua posizione geografica e per essere circondata da pinete e boschi di faggio e larice.
Fa parte con gli altri comuni limitrofi Fanano, Montecreto, Riolunato della stazione sciistica del Cimone, un punto di riferimento di tantissimi appassionati del mondo dello sci dell’Emilia-Romagna, della Toscana, delle Marche e di tutto il centro sud. Sì perché il Cimone è facilmente raggiungibile; un’ora sola di distanza da centri importanti come Modena, Pistoia, Bologna, con l'aeroporto internazionale Marconi e la nuova stazione ferroviaria ad Alta Velocità a due ore da grandi città come Firenze e Pisa.
Un comprensorio turistico che non teme la concorrenza delle altre stazioni e che si pone come la più grande realtà sciistica dell’Appennino tosco-emiliano, con più di 50km di piste,
tutte collegate tra loro. Le piste sono servite da impianti moderni e veloci accessibili con un unico skipass tutto con sci ai piedi.
Lungo i tre versanti della montagna si snodano tracciati per tutti i gusti: lunghi e larghi, con
pendii impegnativi e oltre 600 mt di dislivello per gli sciatori esperti e piste più corte e facili per chi ama lo sci in pieno relax. Gli oltre 100 maestri di sci del comprensorio sono pronti ad accompagnare i turisti dalla tecnica di base all’agonismo.
Un’attenzione particolare è riservata poi ai bambini con corsi su misura per piccoli sciatori e i nuovi attrezzati baby-park, ideali per muovere i primi passi sulla neve divertendosi in sicurezza. Da segnalare anche il moderno SnowPark che ha ospitato gare di livello nazionale, con strutture fisse, fun-box, big-air, completo di tutte le strutture necessarie per accontentare i numerosi riders.
Ad accogliere i turisti ci sono una grande varietà di strutture ricettive pronte ad incantare il turista per tutti i diversi tipi di vacanza: dalla cucina al soggiorno, con più di 60 tra Alberghi, B&B e campeggi. Grande protagonista, ovviamente, è la cucina emiliana, culla del pensiero culinario del Belpaese: dalle crescentine denominate anche “tigelle”, fino ai tortellini e tortelloni, funghi, mirtilli, castagne e tanto altro. Qui ovunque si decida di mangiare non si sbaglia mai!